L’Hummus è probabilmente una delle ricette più antiche al mondo. Probabilmente nato in Libano si è poi diffuso in tutti i paesi arabi  e nell’ area mediterranea ed ora conta una diffusione praticamente  mondiale. L’hummus , escludendo le innumerevoli varianti, è molto semplice e facile da preparare ed è una salsa a base di pasta di ceci e di semi di sesamo (tahineh) aromatizzata con olio di oliva, aglio, succo di limone e paprica, polvere di semi di cumino e prezzemolo finemente tritato.

Il risultato è  una salsa di accompagnamento molto ricca dal punto di vista energetico e nutrizionale:  ferro, fibra, carboidrati, proteine a medio valore biologico dei ceci,  grassi monoinsaturi e polinsaturi  e tocoferolo presenti nell’olio extravergine d’oliva e nel sesamo  oltre alle vitamine e antiossidanti provenienti dalle spezie, dal prezzemolo e dal limone.

In uno studio pubblicato su  Nutrients (2016 Nov 29: “The Nutritional Value and Health Benefits of Chickpeas and Hummus.”) e’ risultato che i consumatori di ceci e/o hummus ricevono un  apporto dietetico di fibre, acidi grassi polinsaturi, vitamina A,E e C , folati, magnesio, potassio  e ferro superiore rispetto a coloro che non consumano questo alimento. I consumatori di hummus hanno inoltre mostrato il piu’ alto punteggio nell’ Healthy Eating Index 2005 . Il risultato deriverrebe dal ruolo positivo nel mantenimento del peso corporeo  e dal controllo dei livelli di glucosio e insulina nel sangue. Infatti un altro studio pubblicato su  Nutrient J.(  2016 Jan 27; Post-prandial glucose and insulin responses of hummus alone or combined with a carbohydrate food: a dose-response study. ) ha evidenziato che ceci e hummus hanno un indice glicemico estremamente basso.

Non resta che provare la ricetta che ben si combina con i salutari effetti degli altri  alimenti che costituiscono la cosidetta dieta mediterranea.